sabato 13 ottobre 2012

Smettiamo di nutrire il leviatano: prime riflessioni sulla legge di stabilità




Secondo me pochi hanno capito la portata della nuova legge di stabilità:

- aumento IVA;
-tagli di 1,5 miliardi alla sanità (che potrebbero raddoppiare stando alle prime stime)
- effetto retroattivo su deduzione interessi mutui prima casa;
- aumenta dal 4 al 10% l’Iva sull’assistenza socio sanitaria offerta dalle cooperative sociali;
- diminuisce il tetto della deducibilità fiscale per le auto aziendali;
- si stabilizza l’aumento «temporaneo» delle accise sulla benzina e il gasolio,

vien da dire beata ignoranza.... ma poi arriverà (per chi il lavoro lo ha) il 27 di gennaio........e l'effetto di riduzione sui primi due scaglioni irpef è abbondantemente sterilizzato dall'aumento IVA e dalla riduzione delle detrazioni sui mutui casa....

Una chiara manovra che aumenta le entrate e non taglia le spese inutili ma fa un taglio orizzontale sulla sanità....
penso oramai che la PA non sia in grado di autoregolarsi....è una struttura ingorda... che preferisce aumentare le entrate che ridurre le spese, il contrario di quanto farebbe qualunque buon padre di famiglia.... l'unica via è affamare la bestia... smettiamo di nutrire il leviatano....
 
  

 
 

Nessun commento:

Posta un commento